Usb: Presidio contro la Bossi Fini e il permesso di soggiorno

La comunità nigeriana, nella persona del loro pastore Goffrey Nwani, partecipa allo sciopero generale, il giorno 21 ottobre a Viterbo.

pastore Goffrey Nwani

Viterbo -

Qualche giorno fa, nei locali della Parrocchia Santa Maria della Verità, gentilmente messi a disposizione dal parroco Don Elio, la comunità Nigeriana di Viterbo si è riunita per commemorare il giorno dell'Indipendenza dalla colonizzazione Inglese.

 

La comunità, di fede protestante, costituita da alcuni cittadini nigeriani residenti a Viterbo da decenni, ha voluto vivere questo momento di festa e di preghiera condividendolo con i loro connazionali giunti a Viterbo negli ultimi mesi ospiti di varie strutture di accoglienza dislocate in città.

 

Questi ultimi hanno voluto condividere, a loro volta, con i loro connazionali la terribile esperienza di dover lasciare la loro terra perchè perseguitati in quanto cristiani.La suddetta comunità nigeriana, nella persona del loro pastore Goffrey Nwani, credendo fermamente nei valori di solidarietà e giustizia, partecipa allo sciopero generale indetto dall'USB il giorno 21 ottobre a Viterbo.

 

Poichè non è mettendo i lavoratori e i cittadini gli uni contro gli altri che si combattono le ingiustizie ma lottando uniti per  i diritti di tutti, italiani e non.

 

Appuntamento col il presidio che ha tema il tema dell'immigrazione a piazza San Faustino- 0re 9-10,30.Contro la Bossi-Fini e il permesso di soggiorno – contratto di lavoro per garantire pari diritti a tutti, indipendentemente dalla nazionalità, per i diritti sociali e di cittadinanza, contro la guerra e le imprese militari.

 

Ada Tomasello USB Immigrazione