Bari - Da Piazza Umberto alla Prefettura

Da piazza Umberto alla Prefettura

Immigrati 300 in corteo "Più diritti"

di PAOLO RUSSO

Bari -

1 aprile 2007 - La Repubblica

Da piazza Umberto alla Prefettura
Immigrati 300 in corteo "Più diritti"
di PAOLO RUSSO

Bari - Un corteo colorato e rumoroso per le vie della città: gli immigrati di Bari tornano, dopo mesi di silenzio, a far sentire la loro voce. Trecento cittadini stranieri, quasi tutti africani e orientali, sostenuti da rappresentanti dei circoli di Rifondazione comunista e di Studenti in movimento, hanno partecipato ieri pomeriggio alla manifestazione organizzata dallo sportello immigrati del sindacato autonomo Rdb – Cub. Un corteo da piazza Umberto a piazza Prefettura per denunciare l´aumento del disagio sociale e il peggioramento delle condizioni di vita degli stranieri di Bari. Gli slogan diffusi dagli altoparlanti (in italiano con traduzione in francese ) chiedevano la chiusura immediata del Cpt e la non riapertura della "roulottopoli" di Palese. Sugli striscioni anche temi di politica nazionale: richiedere il permesso di soggiorno, in Italia, è ancora un´operazione troppo complicata e onerosa. Accompagnati dai ritmi dei bonghi, gli immigrati hanno rivendicato anche il diritto alla salute e alla casa: troppi di loro sono costretti a vivere in tuguri, pur pagando centinaia di euro di affitto. «A Bari gli stranieri sono ancora considerati un problema – denuncia Sabino De Razza, consigliere di Rifondazione – ci si ricorda di loro solo quando ritorna l´emergenza abitativa». Mercoledì una delegazione di venditori ambulanti incontrerà l´amministrazione comunale per chiedere la realizzazione di un mercatino multietnico.